Wellness Travel: Cosa Significa?

Nel 2007 mi sono trasferita a Firenze per insegnare cultura e musica popolare italiana presso la New York University a Villa La Pietra. Mi sono innamorata subito della città, della sua luce, del suo dialetto, dei vicoli e delle grandi opere d’arte che ti danno il benvenuto nelle strade e nei musei. È stato un […]

Nel 2007 mi sono trasferita a Firenze per insegnare cultura e musica popolare italiana presso la New York University a Villa La Pietra. Mi sono innamorata subito della città, della sua luce, del suo dialetto, dei vicoli e delle grandi opere d’arte che ti danno il benvenuto nelle strade e nei musei. È stato un amore a prima vista che mi ha spinta a studiare per diventare guida turistica della città. Già da alcuni anni lavoravo come accompagnatrice turistica e il passo di ottenere il patentino di guida è stato naturale.

Alcuni anni dopo mi sono trasferita in India per studiare yoga. Ci sono rimasta tre anni, appassionandomi sempre più allo studio della cultura indiana, dell’induismo in particolare, del sanscrito e della filosofia yogica. I miei grandi maestri, Yogacharini Puduvai Shakti Meenakshi Devi Bhavanani e il figlio, il Dottor Yogacharya Ananda Balayogi Bhavanani, mi hanno accolta come se fossi a casa e mi hanno insegnato a capire come queste pratiche spirituali possano essere applicate ai bisogni della vita di tutti i giorni. Quando sono tornata in Italia, e poi negli USA, ho iniziato a integrare la mia passione per le lingue, i viaggi, la comunicazione interculturale e la contemplazione spirituale.

A partire dal 2014 ho iniziato a creare e guidare tour di arte e contemplazione, blend che oggi definisco Wellness Travel, cioè uno stile di viaggio curato a misura per il cliente, attento alla sostenibilità ed equità nei rapporti con le strutture e persone del luogo, in modalità “slow” cioè lenta. Il viaggio del “benessere” (wellness) è un viaggio che predilige la scelta di gustare ogni esperienza senza fretta, senza ansia dell’accumulo di esperienze o oggetti. Durante le mie visite guidate e tour, lascio che le persone respirino, capiscano la forma, l’odore, il gusto ad un livello personale e profondo, in modo da poter facilitare la trasformazione dell’io. Infatti, quando viaggiamo, grazie all’esperienza di realtà diverse, cambiamo anche i nostri paesaggi interiori. Non si può pensare di viaggiare per rimanere uguali o voler cercare le “cose di casa” in un luogo diverso.

Il primo viaggio di Wellness Travel che ho creato è stato in collaborazione con la compagnia statunitense Pravassa, pionieri del Wellness Travel. Con loro abbiamo ideato un viaggio per il Vassar College e Smith College sulla sostenibilità a Taos e Santa Fe, nello Stato del Nuovo Messico, chiamato Inner and Outer Landscapes. Tornata in Italia, ho iniziato a creare dei tour in Toscana, in collaborazione con l’agenzia Best of Mas.

I pacchetti di Wellness Travel includono visite guidate su Firenze e provincia a tema specifico (botteghe artigiane, musei scientifici, arte contemplativa, per esempio), e anche pacchetti di più giorni che includono ritiri di yoga, astrologia e contemplazione con degustazione di prodotti tipici locali e della migliore qualità.

L’intenzione che mi spinge a lavorare in questo settore è quello di offrire alle persone la possibilità di sentirsi a proprio agio in luoghi e culture diversi e meravigliosi, portando arricchimento a se stessi e agli altri nel rispetto delle diversità.

E a voi, piace viaggiare? Dove? Come?